Storia

Dal 1952 ai nostri giorni, la condivisione di un’ampia gamma di competenze

Grazie a una vasta esperienza nel trattamento delle superfici, il Gruppo Recomatic sviluppa, fabbrica e commercializza soluzioni e sistemi automatici high-tech, nell’ambito della finitura delle superfici complesse nei settori dell’orologeria, del lusso, del medicale, dell’aeronautica e di altri settori.

Entrate nella nostra storia

 

Gli inizi di RECOMATIC e BULA

1950 - 1990

Marcel Bula e il figlio Bernard fondano la società BULA e figli il 2 maggio 1952 a Treize-Cantons (Vaud) e iniziano la loro attività in un’officina modesta di 16 metri quadrati.

All’inizio del 1962, i cugini Martin e Charles Rérat, fondano l’azienda Recomatic, a Fahy (Giura).

Il primo colpo di piccone della fabbrica RECOMATIC di Courtedoux viene dato nel 1967.

Per saperne di più

Durante i primi anni di esistenza, BULA sviluppa il proprio know-how nella fabbricazione di macchine per lucidare, smussare, tornire, realizzare pezzi ellittici, ecc., per applicazioni che si rivolgono al mercato della pietra semipreziosa.

Nel 1964 BULA riorienta la propria strategia verso lo sviluppo e la commercializzazione di macchine a tavole rotative di sbavatura, di smerigliatura, di satinatura e di lucidatura automatiche per una varietà di settori: automobilistico – aeronautico – medicale – rubinetteria – orologeria, ecc. e diventa rapidamente il riferimento in materia di trattamento meccanico delle superfici.

Nel 1965 RECOMATIC riceve la ‘’medaglia d’oro’’ al “Salon des inventions” (Salone delle invenzioni) di Bruxelles per il proprio freno idraulico brevettato.

Nel 1989 Recomatic riceve un secondo premio, la ‘'Médaille de Vermeille” (Medaglia Vermiglia) per lo sviluppo di un freno per paranchi, al “Salon des inventions” (Salone delle invenzioni) di Ginevra.

Un apprezzamento crescente in Svizzera e all’estero

1990 - 2000

Pioniere nel campo della robotica negli anni 80 con la realizzazione di numerose celle robotizzate, Bernard BULA riceve il premio "Golden Robot Award" (Robot d’oro) a Stoccolma nel 1994

Nel 1997, Recomatic si aggiudica un terzo trofeo, il Prix à l'innovation (Premio dell’Innovazione) del Cantone dello Giura per lo sviluppo di un nuovo tipo di macchina automatica per la smerigliatura: la MEC7.

Nel 1997, Béatrice Bula, che rappresenta la terza generazione della famiglia, si unisce alla società BULA.

Nel 1999, le prime macchine CNC BULA vengono installate presso la nostra clientela.

Cambiamenti senza precedenti

2000 - 2010

Nel 2003, Christophe e Philippe Rérat, figli di Charles, riprendono la direzione di RECOMATIC.

Nel 2005, Recomatic commercializza le prime macchine con una tecnologia che utilizza mole di rettifica.

Nel 2008, RECOMATIC acquisisce la società BULA Technologie SA al fine di ampliare la propria gamma prodotti nel settore delle applicazioni di lucidatura e finitura delle superfici.

Il Gruppo Recomatic si ingrandisce!

2010 - ...

Dal 2010, un rifacimento totale del catalogo macchine BULA è intrapreso con la creazione delle gamme POLIGO e micro.

Nel 2012, RECOMATIC lancia il centro di finitura compact CT500, diventato molto rapidamente, con il modello attuale CT501, la macchina di riferimento in materia di finitura per il settore dell’orologeria

Nel 2020, il Gruppo Recomatic firma un nuovo partenariato tramite la propria società Swiss Surface.ch SA (SWIS) con la società spagnola GPA INNOVA. SWIS è ormai il distributore ufficiale delle macchine di lucidatura elettrolitica DLyte, della tecnologia DryLyte e delle macchine Murua.

Nel 2021, sarà inaugurato un nuovo edificio.

Per saperne di più

Più di 3000 m2 supplementari si aggiungono ai locali esistenti. Questo edificio comprende nuove aree di immagazzinamento nel sottosuolo, locali tecnici e di gestione rifiuti, uffici destinati al dipartimento di ricerca e sviluppo oltre a una nuova area di montaggio per la produzione delle macchine a marchio RECO e BULA. La superficie totale disponibile aumenta di circa il 50%.

Contattateci

Desiderate saperne di più? Non esitate a contattarci

Trovate il vostro interlocutore